Descrizione del servizio

Servizio di Semiconvitto

Il servizio ha sede a Nunziata di Mascali (CT) in via D. Nicolosi, 106; il CdR garantisce ospitalità a 60 utenti, in età evolutiva e adulti.

Il servizio si espleta in due differenti fasce orarie.

Semiconvitto Adulti: dalle 8:00 alle 16:00
Semiconvitto Età evolutiva: dalle 12:30 alle 18:30 nel periodo invernale - dalle 8:30 alle 14:30 nel periodo estivo.

 Il Sevizio dispone delle seguenti figure professionali:

  • Direttore Sanitario
  • Medico specialista Psichiatra
  • Medico specialista NPI
  • Medico specialista Foniatra
  • Infermieri
  • Psicologi
  • AssistentiSociali
  • Terapisti della riabilitazione
  • Educatori
  • Maestri d’arte
  • Ausiliarisocio-sanitarispecializzati
  • Accompagnatori
  • Operatori di servizi generali
  • Cuoco
  • Addettocucina
  • Manutentore
  • DirettoreAmministrativo
  • ImpiegatiAmministrativi
  • Autisti

Tali figure hanno qualifiche e formazioni adeguate e sono presenti nel numero previsto dagli standard indicati dalla normativa regionale di riferimento e dagli accordi convenzionali.

PRESA IN CARICO DEL'UTENTE IN ETÀ ADULTA

Sulla base di quanto emerso nel corso della prima visita, l’equipe stabilisce il percorso ri- abilitativo e in relazione al grado di disabilità, all’età, alle abilità rilevate, il paziente viene inserito in attività individuali e di gruppo, in ambienti opportunamente strutturati dal punto di vista psicofisico.

All’interno del Centro sono previsti:

  • laboratori di ergoterapia: argilla, ceramica, ferro battuto, cera, economia domestica e floricoltura;
  • attività occupazionale;
  • attività senso-percettive;
  • attività di apprendimento;
  • attività grafico-pittoriche;
  • attività di sviluppo dell’autonomia personale e di acquisizione delle abilità integranti;
  • attività espressive e attività ludico-ricreative;
  • progetti educativi a tema;
  • kinesiterapia;
  • Logopedia.

Le finalità riabilitative mirano essenzialmente al potenziamento e all’acquisizione di nuove competenze relative al profilo prestazione e dello sviluppo funzionale, alla gestione e alla modifica del comportamento disattivo, alla costruzione di rapporti con le figure di riferimento e allo sviluppo del senso di responsabilità nei confronti degli impegni quotidiani.

PRESA IN CARICO DEL'UTENTE EVOLUTIVA

Gli assistiti in età evolutiva in relazione al grado di disabilità, all’età, alle competenze ed alle abilità rilevate nel primo periodo di osservazione, vengono inseriti in attività differenziate, in situazione di piccolo gruppo ed in ambienti opportunamente strut- turati dal punto di vista psicofisico, sulla base del progetto riabilitativo individuale.

Le attività differenziate nei diversi piccoli gruppi hanno come obiettivo lo sviluppo e/o il potenziamento delle abilità cognitive, comunicative, sociali.

Le attività abilitative:

  1. ‣ attività didattica integrata;

    ‣ prerequisiti cognitivi; 

    ‣ attività senso-percettiva;

    ‣ terapia occupazionale;

    ‣ sviluppo autonomia e abilità integranti;

    ‣ economia domestica;

    ‣ Progetti educativi a tema; 

    ‣ attività ludico-ricreative.

 

Terapie individuali di:

kinesiterapia;

‣ psicomotricità;

‣ logopedia.

Si utilizzano strategie di comunicazione alternativa ed aumentativa secondo metodo PECS. All’interno delle attività programmate per il settore dell’Età Evolutiva è previsto un “Modulo Autismo”, che mira all’abilitazione dei soggetti affetti da Disturbo Generalizzato dello Sviluppo. Tale modulo si avvale, oltre che dell’apporto dei terapisti della riabilitazione (trat- tamenti di logopedia e psicomotricità, includenti eventuali metodi e programmi specialistici), anche dell’intervento di un educatore che cura, in maniera sistematica, lo sviluppo fun- zionale delle abilità di base con progettualità specifiche.